:: HOME ::
INFORMAZIONI
Consigli di Viaggio
Storia
Geografia
Economia
Arte
Cultura
Gastronomia
Eventi e Festività
Viabilità
Sicurezza
Trasporti
Voli Internazionali
Siti di Immersioni
Stati Messicani
DA VISITARE
Acapulco
Case Mexicane
Chichen Itza
Monte Alban
Palenque
Ria Lagartos
Riviera Maya
Siti Maya
Teotihuacan
Da non perdere...

ZACATECAS
scudo dello stato messicano di Zacatecas Zacatecas, situato nella parte centro-settentrionale del paese, confina a nord con Coahuila e Nuevo León, ad est con San Luis Potosí, a sud con Aguascalientes, Jalisco e Guanajuato e a ovest con Nayarit e Durango. Il suo territorio è prevalentemente montuoso essendo attraversato da una catena laterale della Sierra Madre Occidentale. Non vi sono fiumi di rilievo, ma solo i torrenti del Aguanaval a nord e Guazamota, Bolanos and Juchipila a occidente.
Zacatecas L'industria principale è quella estrattiva; infatti vi sono miniere di argento, mercurio, rame, ferro, piombo, bismuto, antimonio e sale.

La sue capitale, Zacatecas, considerata Patrimonio Culturale dell'umanità, è nota in tutto il Messico per le sue miniere d'argento. Fondata l'8 settembre del 1546, è una città coloniale che mostra con orgoglio le ricchezze dei tempi che furono.

L'influenza esercitata dalla chiesa cattolica durante il periodo della colonizzazione spagnola, permise la costruzione di magnifiche chiese che unite agli edifici religiosi, abbellirono la città di Zacatecas. Basti pensare che la cattedrale è considerata come il massimo esponente del barocco in tutta l'America Latina.
Circa quarantotto chilometri dalla città di Zacatecas si trova il sito archeologico di Chicomostoc conosciuto come La Quemada.

Chicomostoc, situato sulla sommità di una collina, conserva i seguenti edifici: la cattedrale; il campo per Juego de Pelota; l’Acropoli e la piramide di Votiva, che fu edificata con pietra e argilla.

Oltre alla capitale, la città più importante dello Stato di Zacatecas è Fresnillo le cui attrattive principali sono: il teatro del Gonzalez Echeverria; il palazzo comunale; la chiesa del EL Transito, costruita nel secolo XVIII e il santuario di Plateros, dove si venera San Niño de Atocha.
<<< torna alla mappa
 
Copyright 2007 Messico.EU - all rights reserved - Privacy Policy