:: HOME ::
INFORMAZIONI
Consigli di Viaggio
Storia
Geografia
Economia
Arte
Cultura
Gastronomia
Eventi e Festività
Viabilità
Sicurezza
Trasporti
Voli Internazionali
Siti di Immersioni
Stati Messicani
DA VISITARE
Acapulco
Case Mexicane
Chichen Itza
Monte Alban
Palenque
Ria Lagartos
Riviera Maya
Siti Maya
Teotihuacan
Da non perdere...

ECONOMIA
mercato messicano Dal punto di vista economico il Messico rispecchia in tutto e per tutto lo stato di transizione, che ci fu in tutto il mondo, da un’economia primaria, basata soprattutto sull’attività agricoltura, a una fase di semi-industrializzazione. Nonostante dipendesse dagli Stati Uniti, a partire dagli anni Trenta il Messico iniziò a pensare autonomamente alla vita economica del paese, grazie anche alla scoperta di pozzi petroliferi nell’omonimo golfo.

Purtroppo negli anni Ottanta a causa di una grave crisi recessiva i governi messicani hanno dovuto rinunciare a un’economia di tipo protezionistico, cedendo alle richieste del Fondo monetario internazionale e aprendosi sempre più ai capitali stranieri.

L’agricoltura, essendo stata trascurata a favore dell’impulso dato all’industria nonché a causa di una forte crisi, resta un settore piuttosto arretrato; infatti, i prodotti agricoli non coprono il fabbisogno nazionale.

Le principali colture sono: grano, frumento, orzo, riso, fagioli, patate, caffè, cotone e canna da zucchero. Altra discreta risorsa economica è l’allevamento, soprattutto di bovini, seguiti da suini, ovini, cavalli, asini e animali da cortile.
Un golfo ricco di specie ittiche non poteva che favorire, invece, l’attività della pesca che in parte è controllata da società cooperative che addirittura possiedono il monopolio su alcune specie. Oltre ai crostacei, il pescato include abaloni, lucci, sardine, alici, tonni, acciughe, ostriche e sgombri.

Una delle maggiori risorse del territorio messicano è rappresentato dalle ricchezze del sottosuolo, da cui vengono estratti oltre all’argento anche ferro, fluorite, fosfati, uranio, oro, rame, piombo e zinco, antimonio, grafite, manganese, barite, zolfo e tungsteno.

Negli ultimi anni, in Messico, le aziende di assemblaggio di prodotti nordamericani che nacquero agli inizi dell’Ottocento, non solo sono aumentate ma si sono dedicate anche alla produzione stessa di attrezzature meccaniche. In generale, oltre ai comparti meccanici ed elettronici, l’economia nazionale può contare su un discreto sviluppo delle industrie chimica, siderurgica, alimentare, cartaria, conciaria e tessile, nonché su impianti per la lavorazione del tabacco e zuccherifici.
 
Copyright 2007 Messico.EU - all rights reserved - Privacy Policy